Stampa

Laserterapia

La laserterapia non si basa sullo sviluppo di calore ma su effetti fotochimici e fotobiologici nelle cellule e nei tessuti.

E' stato osservato che se la luce Laser è somministrata in giuste dosi, si ottiene una stimolazione di certe funzioni cellulari, soprattutto in presenza di cellule che presentano deficit funzionali.

L'azione biologica nell'utilizzo del Laser in terapia produce dunque una serie di effetti sulle cellule in funzione dell'aumentata produzione di ATP.

La cellula, stimolata dal Laser a livello di mitocondri, tende a ricaricarsi di energia, per cui, se danneggiata per cause infiammatorie, traumatiche o degenerative, tende a riportarsi alla funzione fisiologica primaria.

Una corretta pratica applicativa dei dispositivi a luce Laser permette di attivare le funzioni cellulari, di ristabilire completamente i tessuti danneggiati, ripristinando la funzionalità dopo rallentamenti metabolici dovuti ad immobilità, traumi o interventi chirurgici.

Gli effetti più evidenti che si possono conseguire si sostanziano nell'attivazione del microcircolo, grazie ad un maggior apporto nutrizionale, con riequilibrio del bilancio funzionale delle zone malate e conseguente accelerata normalizzazione e stimolazione della circolazione linfatica.

Migliaia di studi, condotti da diversi ricercatori, dimostrano gli effetti biologici del Laser a corretto livello di energie.

E' certo comunque che l'attività Laser terapica non presenta rischi, non è invasiva, è indolore e può essere combinata con altre terapie presentando raramente effetti collaterali.

Gli oltre 25 anni di esperienza clinica, senza che siano stati registrati significativi effetti collaterali o danni ai tessuti, confermano che l'utilizzo della Laserterapia non suscita ormai timori di non noti effetti collaterali.

L'approccio alla Laserterapia, applicata in particolare alle patologie sopra indicate più comuni, è dunque consigliabile sia da parte di medici attenti a nuove ed efficaci soluzioni sia a coloro i quali vogliano verificarne i benefici effetti in caso di patologie comuni.

La Laserterapia indica insomma una nuova frontiera per la medicina riabilitativa e preventiva ed è entrata nelle pratiche ambulatoriali più attuali, sicure ed efficaci.

I vasti campi applicativi del Laser, dalla terapia riabilitativa a quella nell'ambito sportivo, fino alla cosmesi estetica, rendono questo mezzo affidabile e consigliabile sotto il diretto controllo di personale medico attento all'aggiornamento ed in grado di bene operare.

Gli ambiti in cui la Laserterapia ottiene buoni effetti sono:

Patologia artro-reumatica:
Artrosi Sciatalgie Poliartriti scapolo-omerale Poliartriti delle mani e dei piedi Epicondiliti Artrosi dell'anca nelle fasi iniziali Gonalgie con e senza versamento Torcicollo Lombaggini Miositi.

Traumatologia sportiva:
Stiramenti e strappi muscolari Distorsioni articolari Epicondiliti Tendiniti Contusioni Ematosi ed ecchimosi Borsiti.

Terapia dermatologica:
Edemi venosi Postumi di flebite Dermatosi varicose Ulcere varicose Herpes Zoster Acne cistica Esiti di acne Particolari casi di dermatiti.

Terapia riabilitativa:
Riabilitazione motoria articolare dopo la rimozione di apparecchi gessati o interventi chirurgici ortopedici.

Terapie specialistiche
Sinusiti Ipertrofia dei turbinati Riniti ribelli Faringiti croniche Gengiviti Crisi emorroidarie acute.

 

 

 

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie. Maggiori informazioni